Infiammazione vaginale

L'infiammazione vaginale o vaginite consiste nell'infiammazione della mucosa vaginale dovuta ad un'infezione di varia natura. E' un disturbo fastidioso e diffuso, che colpisce almeno una volta nella vita circa il 75% delle donne. Qualora l'infiammazione colpisca anche la vulva viene definita vulvovaginite.

Infiammazione vaginale cause

Le cause dell'infiammazione vaginale possono essere molteplici e non sempre vengono immediatamente identificate. Possono essere di natura infettiva o non infettiva (allergica).

Le infiammazioni vaginali su base infettiva sono dovute a funghi (es. la Candida albicans), batteri (es. Stafilococco), virus (es. Herpes genitale), mentre quelle su base non infettiva dipendono dall'utilizzo di prodotti intimi (es. detergente, creme) e/o abbigliamento intimo non adeguato (tessuti sintetici, aderenti). Una scorretta igiene personale, l'utilizzo in comune di servizi igienici e asciugami, la frequentazione di zone umide quali piscina, sauna, bagno turco, l'assunzione di farmaci (es. antibiotici), i cambiamenti ormonali (es. gravidanza e menopausa) sono fattori che rendono la zona vaginale più vulnerabile e concorrono allo sviluppo di infiammazioni vaginali.

Infiammazione vaginale sintomi

In presenza di infezione vaginale, sintomi principali sono bruciore intimo, prurito intimo, leucorrea (perdite biancastre spesso maleodoranti), vulva arrossata, bruciore vaginale. Ci possono essere infiammazioni vaginali asintomatiche (es. Chlamidya), cioè prive dei disturbi sopra citati.

I sintomi comuni a un po' tutte le forme di infezioni vaginali sono il prurito e bruciore intimo, l'arrossamento e la sensazione di fastidio nell'area genitale, dolori durante i rapporti sessuali e la minzione, leggere perdite di sangue al di fuori del periodo mestruale.

 

infiammazione vaginale 1 

Infiammazione vaginale rimedi

L'azione principale che ogni donna deve fare in presenza dei sintomi è quella di rivolgersi al proprio medico di base o specialista per una visita. Solo il medico può indicare la terapia adeguata da seguire; inoltre, in presenza di infiammazione vaginale rimedi fondamentali oltre alla terapia classica, sono i rimedi naturali. Poichè l'infiammazione vaginale può ripresentarsi, è bene rivolgersi allo stesso medico che conosce la storia della paziente.

Infiammazione vaginale rimedi naturali

Per risolvere i sintomi oltre alla cura farmacologica è di fondamentale importanza avere comportamenti e uno stile di vita mirati alla prevenzione delle infezioni vaginali.

Le raccomandazioni generali da tenere in considerazione sono:

  • corretta igiene intima, scegliendo detergenti a pH neutro. Spesso, infatti, prurito intimo esterno e bruciore intimo esterno, sono dovuti all'utilizzo di detergenti troppo aggressivi.
  • abbigliamento intimo in tessuto naturale, non colorato e morbido al tatto. I tessuti sintetici e colorati possono irritare la mucosa vaginale scatenando o accentuando la sensazione di fastidio. L'intimo in fibroina di seta DermaSilk è raccomandato dagli specialisti nel caso di infezioni da candida albicans. Evitare di utilizzare pantaloni aderenti perchè lo sfregamento può peggiorare l'infiammazione.
  • stress e ansia possono peggiorare la situazione: evitare quindi tutti i comportamenti e le situazioni che possono rendere lo stato d'animo teso.
  • avere rapporti sessuali protetti, per evitare le infezioni che possono essere trasmesse sessualmente.

infiammazione vaginale 2

I rimedi naturali per l'infiammazione vaginale equivalgono spesso ad un corretto stile di vita.

Infiammazione vaginale esterna

L'infiammazione vaginale esterna dei genitali femminili, cioè della vulva, viene definita vulvite. La vulvite può colpire le donne di ogni età, anche le ragazze che non hanno ancora raggiunto la pubertà. Superata la menopausa, data la forte diminuzione degli estrogeni la donna è particolarmente vulnerabile a causa di un progressivo assottigliamento delle mucose vulvari e vaginali; tale situazione può predisporre al sorgere di infiammazioni genitali. Anche in caso di infiammazione vaginale esterna è fondamentale rivolgersi al medico fin da subito, senza far perdurare per lungo tempo il disturbo.

                                                            SCOPRI L'INTIMO DERMASILK

Le informazioni presenti in questo sito non possono in alcun modo sostituirsi alla diagnosi, alla cura e al trattamento da parte del medico.