Reazioni cutanee a terapie oncologiche

I moderni trattamenti radianti, così come la chemioterapia ed i farmaci biologici, possono avere effetti collaterali sulla cute.

REAZIONI CUTANEE A TERAPIE ONCOLOGICHE: SINTOMI

Gli effetti si manifestano con sintomi come secchezza, eritema, disepitelizzazione (ossia perdita dello strato superficiale della cute), accompagnati spesso da prurito. In questi casi la funzione barriera dello strato corneo viene alterata e, di conseguenza, la cute è esposta ad un maggior rischio di incorrere in infezioni micotiche e/o batteriche. Possono avere livelli di intensità differenti, si manifestano anche a distanza di alcune settimane dall'inizio del trattamento.

Nei casi di reazioni cutanee acute può essere necessario sospendere il trattamento, con il rischio di ridurre l'efficacia dello stesso.

Gli effetti collaterali colpiscono anche le mucose esposte a terapia oncologica.

Nei pazienti con problematiche oncologiche all'apparato genitale, il danno alle mucose avviene sovente prima di quello alla cute, e si manifesta con eritema, edema, disepitelizzazione, variazioni del pH fisiologico, reazioni che spesso provocano infezioni e dolore.

REAZIONI CUTANEE A TERAPIE ONCOLOGICHE: RUOLO DELL'ABBIGLIAMENTO

La qualità dei tessuti che indossiamo è fondamentale per il benessere della nostra pelle. In particolare in presenza di irritazioni cutanee è molto importante prestare attenzione al tipo di abbigliamento che si indossa a contatto con la pelle. L'abbigliamento in lana e acrilico è sconsigliato perchè molto irritante. Anche gli indumenti in microfibra di poliestere o poliammide vanno evitati perchè sono poco traspiranti e hanno ridotta capacità igroscopica (ossia non assorbono prontamente l'umidità prodotta dal nostro corpo). Inoltre, provocano sudorazione e favoriscono la crescita di funghi e batteri, facilitando l'insorgenza di infezioni. Per gli stessi motivi va posta attenzione anche alla qualità dei tessuti per la biancheria intima (slip e reggiseno). Infine, si deve ricordare che le irritazioni peggiorano nelle zone del corpo dove ci sono pieghe (inguine, ascelle, solchi cutanei) o particolarmente soggette a sfregamento (collo).

Guarda il video sui benefici in oncodermatologia della fibroina di seta medicata Dermasilk: Prof.ssa Maria Concetta Romano, Docente di Terapie Speciali Dermatologiche  a Tor Vergata. 

Studi clinici dimostrano che l'abbigliamento terapeutico DermaSilk® protegge la pelle dagli effetti acuti della radioterapia; riduce la gravità del processo infiammatorio; evita le sovrainfezioni; accelera la rigenerazione tissutale.

Studi clinici di medici specialisti in radioterapia e dermatologia certificano l'efficacia di DermaSilk® in pazienti con reazioni cutanee dovute a terapie oncologiche:

"Efficacia e tollerabilità di una linea di abbigliamento terapeutico in seta 100% (Dermasilk®) nei pazienti sottoposti a chemioterapia" (Fabbrocini G, Panariello L, Russo G et al. Esperienze Dermatologiche 2015; 17(3):123-7).

"Valutazione dell'efficacia della seta medicata per uso topico nelle reazioni locali acute in pazienti oncologici sottoposti a radioterapia" (Mirri MA, Ciabattoni A, Ciccone V et al. Presentazione poster al XXIII Congresso dell’Associazione Italiana Radioterapia Oncologica, Giardini Naxos-Taormina 2013).
"Antimicrobial silk clothing as an adjuvant tool in the treatment of chemotherapy-induced skin reactions" (Fabbrocini G, Panariello L, Caro G et al. Poster presentation 22° Congress of the European Academy of Dermatology and Venereology, Istanbul 2013).
"Perchè consigliare gli indumenti DermaSilk® ai pazienti che devono effettuare radioterapia?" (Endorsement a cura dei medici MA Mirri, A Ciabattoni - UOC Radioterapia - Azienda Ospedaliera San Filippo Neri, Roma).
- Tossicita’ cutanea nelle pazienti sottoposte a Radioterapia esterna per cancro alla mammella: confronto tra fibroina di seta medicata e crema galenica. MG Cesaro, D Carrer, A Mazzucco, A Gava, MG Tonetto - Radioterapia Oncologica Ospedale di Treviso

Le informazioni presenti in questo sito non possono in alcun modo sostituirsi alla diagnosi, alla cura e al trattamento da parte del medico.