Curare candida

Candida Vulvovaginale: l’intimo DermaSilk combatte i sintomi

Curare CandidaSono molte le soluzioni che vengono proposte per curare la candida, spesso senza supporto scientifico.
L’utilizzo degli slip DermaSilk invece, è supportato da studi clinici che dimostrano la sua efficacia nel trattamento di patologie vulvari come le Candidosi Recidivanti. Infatti, grazie alla pura fibroina di seta con trattamento antimicrobico permanente, la nuova linea di slip rispetta la naturale microflora vulvovaginale e:

  • riduce prurito, dolore e bruciore, portandoli alla regressione totale;
  • contrasta la proliferazione di microrganismi patogeni;
  • favorisce la rigenerazione di cute e mucose quando sono alterate;
  • mantiene il pH ai livelli ottimali e garantisce, inoltre, il mantenimento del giusto livello di umidità.

 

SCOPRI L'INTIMO DERMASILK

 

 

Guarda il video con i risultati degli studi clinici che dimostrano l'efficacia degli slip terapeutici DermaSilk INTIMO nel ridurre, spesso fino alla regressione completa, i sintomi della candida.

Candida vulvovaginale, i consigli per evitare le recidive, si suggerisce di:

  • evitare di indossare intimo colorato/sintetico, salvaslip o abbigliamento troppo aderente. Quando non si verifica l’adeguata traspirazione dei tessuti si creano le condizioni ideali per l’attacco da parte della Candida; - limitare l'uso di salvaslip ai giorni del ciclo mestruale;
  • non stare a lungo con il costume bagnato per evitare che si crei un ambiente caldo umido che favorisce il proliferare della Candida;
  • evitare l'utilizzo di disinfettanti o prodotti aggressivi;
  • consultare il proprio ginecologo per l’utilizzo di lavande vaginali;
  • usare il preservativo durante i rapporti sessuali;
  • adottare un’igiene intima con direzione vulva-retto.

Candida Vulvovaginale: alcuni dati sulle vulvovaginiti da candida  

  • si stima che la vulvovaginite da Candida colpisca il 75% delle donne almeno una volta nella vita;
  • di queste, dal 5-10 al 40-50 % riporta episodi di recidive;
  • dall’80 all’89% delle vulvovaginiti da Candida è dovuto alla Candida Albicans, meno frequenti la Candida Glabrata, Krusei e Tropicalis;
  • il 17-30% delle candidosi vulvovaginali sono asintomatiche.

Curare candida: le condizioni ideali per l'insorgenza dell'infezione

Le condizioni ideali che favoriscono l'attacco della Candida si verificano quando l'ecosistema vaginale e il pH subiscono delle variazioni. Questo genere di alterazioni possono verificarsi in seguito a fattori ormonali non modificabili, o come conseguenza di terapie a base di antibiotici che spesso sono causa di alterazioni della microflora vaginale o, ancora, in presenza di stress o in caso di una riduzione delle difese immunitarie.

Curare candida: i fattori predisponenti

I fattori che possono predisporre all'insorgenza di vulvovaginiti da Candida sono di varia natura: immunitari, endocrini, dismetabolismo glucidico, errori alimentari (come eccesso di zuccheri semplici e di lieviti) oppure, stili di vita non appropriati come l'uso di intimo sintetico, salvaslip, pantaloni eccessivamente attillati o collant.

Curare candida: come si manifestano le infezioni da Candida

Sono caratterizzate da pruriti intimi, bruciore, dolore e dispareunia (dolore durante il rapporto). Si possono manifestare inoltre, perdite biancastre (a ricotta), difficilmente confondibili con le normali perdite fisiologiche.

Guarda i video che spiegano i sintomi e le cause della Candida Vulvovaginale ricorrente e il video con i consigli utili per combatterla. 


 



 

Le informazioni presenti in questo sito non possono in alcun modo sostituirsi alla diagnosi, alla cura e al trattamento da parte del medico.